COS'È L'ANALISI TRANSAZIONALE (AT)

Per spiegare cos'è l'analisi transazionale faccio qui riferimento ai concetti di base definiti da Claude Steiner in collaborazione con la commissione dell'ITAA nel 1990.

Gli Psicoterapeuti utilizzano l'Analisi Transazionale per facilitare le capacità dei loro clienti per l'auto-realizzazione e la guarigione imparando a riconoscere e cambiare i vecchi schemi, auto-limitanti.

LAnalisi Transazionale è una teoria complessa ed articolata della personalità ed una psicoterapia sistematica che promuove la crescita ed il cambiamento della persona. è stata fondata negli anni cinquanta da Eric Berne e si colloca nella corrente umanistica come evoluzione in senso relazionale della psicoanalisi Freudiana, integrata con i diversi contributi di altri approcci tra cui cognitivismo e gestalt. Comporta diversi aspetti anche come filosofia e concezione delluomo, oltre che come teoria dei processi intrapsichici e interpersonali. La pratica clinica si fonda su principi filosofici di base che sono:

Senza quindi trascurare il contesto, ciascuno di noi è libero di decidere ed è responsabile di ciò che decide.

Su antiche decisioni, consapevoli e non, assunte fin dall'infanzia poggiano i rispettivi vissuti e comportamenti.

Quando una persona mette in atto comportamenti che non sono ok, nel senso che non tengono conto del proprio bene e di quello degli altri, è molto probabile si stia attenendo a decisioni prese da piccoli. Decisioni che da bambini potevano rappresentare il miglior modo per sopravvivere in quel dato momento e contesto ma che da adulti, o semplicemente in un momento evolutivo differente, non risultano pi appropriate e possono essere fonte di acuto disagio personale e relazionale.